Esistere per diventare illustratore

di Carlo Compagno 22 lug 2014 Magazine
Sketch di Roberta Terracchio
  Sketch di Roberta Terracchio

Ognuno di noi ha un sogno nel cassetto e per un illustratore probabilmente è quello di diventare importante, essere considerato un professionista del settore ed essere riconosciuto come tale.

Per diventare qualcuno, però, bisogna prima esistere.

Questo non vuol dire che tu sia solo una creatura fatta di nuvole e pan di zenzero e che tu esista solo nell'immaginazione di un bambino (e lo so che ti piacerebbe che fosse cosi, sarebbe fichissimo!). Intendo dire che oggi per esistere nel mondo del lavoro, qualunque sia l'ambito, è necessario esistere online, su internet, nel web o come ti va di dirlo.

Se lo so è perchè io sono il primo a cercare online qualsiasi cosa, anche dove ho messo le chiavi! E lo fai anche tu, almeno per ciò che ti interessa, magari anche solo cercando qualcuno o qualcosa su Facebook.

Ma come si fa a esistere online? Cosa significa?

Significa ad esempio avere un profilo su Facebook, avere una rete di "amici" che condividono i tuoi stessi interessi, coi quali è importante scambiare opinioni, informazioni utili e consigli per crescere.

Per alcuni significa poter comunicare le proprie esperienze con altri illustratori e lettori appassionati scrivendo su un blog o in una community sull'illustrazione come questa.

Prendiamo per esempio Claudio Cerri che nel suo splendido blog (per non parlare del sito, moderno e professionale, parola di web designer!) pubblica i suoi schizzi su moleskine o anteprime di sue prossime pubblicazioni così da tenere tutti incollati al monitor per vedere cosa pubblicherà di nuovo!

Fonte: Sito web di Claudio Cerri Illustratore   Sito web di Claudio Cerri Illustratore

Oppure possiamo osservare la poetica Simona Sanfilippo, aka Tissi, che nei suoi Incantamenti scrive interessantissimi post tecnici sull'illustrazione e su esperienze lavorative con l'editoria. Molto molto interessante!

Fonte: Blog di Simona Sanfilippo (aka Tissi)   Blog di Simona Sanfilippo (aka Tissi)

Avere un blog è un modo per dire a tutti: "Ehi, come va? Guardate cosa ho realizzato oggi?" e sentirsi rispondere: "Ma che me ne importa?!"... no aspetta scusa... riproviamo, e sentirsi rispondere: "Wow, ma sei bravissimo e ciò che hai scritto mi è molto utile, credo proprio che ti seguirò perché posso imparare molto da te!", ecco questa è la risposta che arriverebbe!

Inoltre scrivere su un blog è uno stimolo a produrre spesso illustrazioni o schizzi per tenersi sempre in attività e diventare sempre più bravi.

I motivi per scrivere online sono davverò molti ma se proprio non riesci a scrivere più di 3 parole consecutive, e queste 3 parole sono "non so scrivere", puoi creare almeno il tuo portfolio di illustrazioni online, magari su Behance, Pinterest o altre piattaforme simili.

A questo punto dovresti già avere aperto Word o il blocco note o un foglio e una penna o una macchina da scrivere o quello che ti pare e dovresti aver iniziato a scrivere il tuo primo post per il tuo futuro blog! E ti assicuro che c'è già qualcuno pronto a leggerlo perché ciò che hai da dire è più interessante di quanto pensi.

Carlo Compagno

Foto di Carlo Compagno

Illustration Fan per cause di forza maggiore. Web designer dal 2005 e sognatore da sempre. Affascinato dal potere magico degli illustratori, tanto da averne sposata una :D

Ad un Tratto siamo anche Social