Gif animate: pubblicazione sul web

di Marco Guadalupi 10 ott 2016 Magazine
Gif animate: pubblicazione sul web
La condivisione delle GIF animate sul web è diventata un’abitudine alla quale difficilmente riusciamo a rinunciare.

Grazie al Graphics Interchange Format comunichiamo in maniera rapida, diffondendo informazioni di qualunque tipo, dalla citazione tratta dalla nostra serie TV preferita alla sponsorizzazione di un prodotto.

I social network sono la vetrine perfetta per le GIF e ultimamente alcuni di essi, come Tumblr, Facebook e Twitter (per citarne alcuni) hanno introdotto delle gallerie interne da cui l’utente può attingere con facilità, allegando una GIF a un post o a un messaggio privato. 

Anche dal punto di vista artistico questo formato per immagini digitali ha contribuito alla diffusione di illustrazioni animate, tutorial e post di vario genere. Sono infatti tantissimi gli artisti che ogni giorno condividono i propri lavori animati sul web. Spesso si tratta di piccolissimi dettagli che prendono vita all’interno di un’illustrazione; in altri casi, invece, la GIF diventa un vero e proprio tutorial, in cui vengono raccolte le varie fasi di lavorazione e fatte scorrere (animate!) a mo’ di slide.

In definitiva, qualunque sia lo scopo e il mezzo che utilizziamo, il formato GIF è un’altra “carta” che un artista può usare a proprio vantaggio.

 

 

Photoshop - Pubblicazione di una GIF animata su Behance, Tumblr, Pinterest e Instagram

Illustrazioni animate, processi di lavorazione step by step, mini tutorial. È il momento di condividere la nostra GIF. Da dove iniziare? Da Photoshop!

Dopo aver sistemato i fotogrammi sulla Timeline di animazione, andiamo su FILE – ESPORTA – SALVA PER WEB (se lavorate con versioni precedenti a Photoshop CC il percorso è semplicemente FILE – SALVA PER WEB).

 

A questo punto, ottimizzate la GIF a seconda delle impostazioni che desiderate e salvate. Su Behance e Pinterest non dovreste avere problemi con l’upload in caso di file GIF molto pesanti, anche se è sempre preferibile ridurre un po’ il peso (unendo i livelli che non devono essere animati, nel caso di un’illustrazione, per esempio, o riducendo le dimensioni dell’immagine stessa).

Su Tumblr le GIF non devono superare i due megabyte di peso, per cui dovreste regolarvi di conseguenza. Se provate a caricare una GIF superiore a due megabyte e pubblicarla perderete l’animazione, in quanto Tumblr la elaborerà come un qualunque file Jpeg.

Un altro consiglio quindi è quello di realizzare e salvare più versioni della stessa GIF, con pesi e ottimizzazioni differenti, così da avere un file utile per qualsiasi utilizzo (non dimenticate una versione in bassa risoluzione!)

 

Per Instagram il discorso è leggermente diverso. Il social dedicato alle immagini, acquisito da qualche anno da Facebook, non accetta (almeno per ora) le GIF “nude e crude”, ma c’è comunque un modo per condividerle con i nostri amici e fan. In poche parole c’è bisogno di realizzare un breve video in formato MP4, estensione accettata da Instagram.

Con i fotogrammi sistemati a puntino sulla Timeline di animazione, andiamo su FILE – ESPORTA – RENDERING VIDEO. Rinominiamo quindi il file (se necessario) e clicchiamo su RENDERING. Alla fine del procedimento avremo un file video con estensione MP4.

L’ultimo passaggio consiste nel trasferire il video sullo smartphone (da PC o utilizzando Google Drive), caricarlo sul profilo Instagram, modificarlo applicando filtri e immagine di anteprima (se lo ritenete opportuno) e finalmente pubblicarlo.

Attenzione, però. La durata minima del video deve essere di sei secondi; video con una durata inferiore, infatti, diventano semplicemente immagini, una volta pubblicate.

Come fare per aumentare la durata del video?

Se avete bisogno di un minutaggio superiore ai sei secondi, potete intervenire in due modi. Il primo è quello di gestire i tempi dei fotogrammi sulla Timeline, cliccando sul triangolino bianco come in figura:

 

Il secondo modo è copiare il ciclo di fotogrammi e incollare gli stessi dopo l’ultimo principale. Ecco come fare: 

-        Selezionate il primo fotogramma sulla Timeline e tenendo premuto SHIFT della tastiera cliccate sull’ultimo fotogramma che compone l’animazione. In questo modo verranno automaticamente selezionati tutti i fotogrammi.

-        Ora cliccate sull’icona opzioni della Timeline e dal menu a tendina cliccate su ‘copia fotogrammi’

-        A questo punto selezionate l’ultimo fotogramma sulla Timeline cliccandoci una volta sopra e riaprite il menu a tendina. Cliccate su ‘incolla fotogrammi’.

 

-        Nella finestra che si aprirà avrete a disposizione quattro opzioni. Cliccate su ‘incolla dopo la selezione’.

-        Salvate tutto in MP4 come descritto in precedenza e procedete alla pubblicazione.

-        Se avete bisogno di altri secondi per arrivare e/o superare i sei minimi, ripetete l’operazione.

 

Ora sapete un po’ di cose. In questo modo potete far prendere vita ai vostri profili e alle vostre pagine!

 

 

Marco Guadalupi

Foto di Marco Guadalupi

Illustratore e digital artist, adora Harry Potter e a volte mangia patatine fritte a colazione. Con un passato da capitano pirata alle spalle, trascorre molte ore al giorno in compagnia della sua fidata tavoletta grafica, riflettendo su storie e avventure da raccontare. Curioso, insospettabile, divertente. Ha due superpoteri: adattare il proprio corpo a qualsiasi taglia e l’aspetto fisico a qualsiasi età… più o meno!

Ad un Tratto siamo anche Social