Inktober - il mese dell'inchiostro

di Andrea Alemanno 17 ott 2016 Magazine
Inktober - il mese dell'inchiostro
Inktober, come la carta vince sul click.

Da quando sono esplosi i social network il tempo sembra essere drasticamente diminuito.

Poi ogni tanto qualcuno si sveglia e ci riporta alla mente che il tempo non aumenta e non diminuisce ma siamo solo noi a cambiare abitudini (e vizi).
Tra queste grandi menti mai citate c'è Jake Parker che nel 2009 ideò qualcosa di semplice e geniale: Inktober, un"gioco" dove per un mese intero (ottobre) i partecipanti disegno con solo l'inchiostro.

Inktober, unione dei termini inglesi Inchiostro/Ink e Ottobre/October è semplice e geniale.

In un mondo fatto di click, Cintiq, like e pixel quel grande genio ci ha riportato al tempo della carta in una sfida giornaliera contro noi stessi.

Non si vince nulla se non la soddisfazione di esserne capaci.


Ora forse ho un po' esagerato sulla storia del genio, ma di fatto in questo mese la mia scrivania pullula di fogli e penne come non mai.
Tendenzialmente sono un tipo ordinato, ma con Inktober è impossibile perchè ogni giorno tiro fuori una penna, un pennino, un pennello, dei pantone che avevano fatto la polvere per 11 mesi.


Inktober è semplice: fare un disegno e condividerlo su Instagram o dove si ha più voglia e rifarsi gli occhi guardando quelli degli altri.
Certo, ci sono diverse amenità, ma fa parte del gioco di Inktober: impatrichirsi, sciogliere la mano, guardare le opere dei colleghi e sopratutto divertirsi.

 

Io ho incontrato Inktober per caso grazie a Bobby Chiu che decise di fare un inktober digitale esercitandosi ogni giorno con Sketchbook Pro.
Mi divertii un sacco a vedere cosa faceva lui e tutti gli altri illustratori e l'anno seguente mi ci sono messo.
Ogni anno mi riprometto di essere diligente, ma gli imprevisti scombussolano sempre i piani, infondo però fa parte anche questo del gioco e ritrovare 5 minuti può rivelarsi divertente.

L'anno scorso arrivai a 29 Inktober su 31, quest'anno non fallisco, spero!

 Visto che sono un furbacchione prima di andare a dormire penso sempre al prossimo soggetto, tanto non riesco mai a prendere sonno facilmente e così il giorno dopo so cosa disegnare.

Un altro buon consiglio è quello di darsi un tema.

Le liste online sono tantissime e una veramente divertente è anche Drawlloween dove ogni giorno si deve disegnare qualcosa in stile Halloween.
Inktober offre anche una lista che potete consultare qui.

Io ho deciso di fare un Inktober in tema fantasy visto che non ho mai commissioni del genere questo è un bel modo per divagare il cervello e disegnare qualcosa che adoro.

Infine un ultimo suggerimento: aspettate fine Ottobre è cercate qualche articolo che parli di Inktober, sicuramente troverete qualche nuovo artista che vi ispirerà!  

Ma se siete avidi e non volete aspettare ecco qualche bravo artista che con Inktober fa grandi cose!
 Jake Parker

Maruti_Bitamin

Francesco Zito

Marianna Balducci

Sara Micheli

Vivian ng

Chingyeh005

Steph Lew

Erin Humiston

Julie Rouvière

e ovviamente ci sono io: Andrea Alemanno!

 

Affilate i pennini e le bic e se trovate qualche nuovo bravo artista condividetelo o inseritelo nei commenti!

 

Andrea Alemanno

Foto di Andrea Alemanno

Andrea o meglio Andreo, perché essendo maschio deve finire per "O". Nomade da sempre e disegnatore dall'alba dei tempi. Da qualche anno anche illustratore. Amante di giochi, fumetti, libri e carta anche se disegna in digitale e ha paura dell'acrilico.

Ad un Tratto siamo anche Social